Un libro di mostri da inventare e costruire

Come trascorriamo un pomeriggio uggioso di sabato?

Costruiamo mostriciattoli!

Stavo cercando un libro con figure da ritagliare o piegare, quando la commessa mi ha mostrato questo libro.

dsc_8076

Il libro contiene diverse pagine piene di sagome pretagliate di faccia, braccia, mani, gambe, piedi  dei mostri da attaccare con i fermacampioni. Le combinazioni sono infinite.

manibraccia

Grazie ai fermacampioni tutte le parti dei mostri sono mobili.

_dsc9368

Per realizzare la faccia ci sono occhi mobili adesivi e stickers di occhi, naso e bocca.

boccheocchinaso

Ecco i nostri mostri!

mostri

Ci sono 5 facce per creare i mostri.  Il retro di ogni parte è di colore diverso. L’unica pecca è che i fermacampioni sono sufficienti per tre mostri. Per gli altri due bisogna acquistarli a parte.

I movimenti per piegare e aprire i fermacampioni e per attaccare e staccare gli stickers aiutano a sviluppare la motricità fine

manualita

E ora tutti a letto!

mostrialetto

Questo libro è piaciuto molto a Momo e ci gioca spesso.

.

Avvitare, svitare, carteggiare – oggi giochiamo con il legno

Cosa fare quando un bambino di 5 anni ti dice senza mezzi termini che vuole costruire con il legno? Io, che nella mia vita al massimo ho montato un mobile dell’Ikea, ho chiesto suggerimenti nel gruppo facebook mamme e papà montessoriani, dove  mi hanno dato diverse idee.

Ecco,  tra le tante proposte, quelle che ho messo in pratica con il fondamentale aiuto di mio marito.

avvitareconavvitatore

Con un morsetto ho fermato sul tavolino un blocco di legno . Nel mio caso l’avevo già in casa, ma se non ne avete, potete chiedere ad una falegnameria se vi regala qualche scarto di lavorazione. Ho praticato dei fori con l’avvitatore e tre viti autofilettanti e ho inserito una rondella tra le viti e il legno. Momo si è divertito ad avvitare e svitare con l’avvitatore.

Poi il papà ha pensato di avvitare una tavola di compensato al blocco di legno. Momo ha iniziato ad avvitare e svitare le viti e a praticare fori sul compensato con il cacciavite.

avvitareconcacciavit

A questo punto è necessario carteggiare per levigare il legno e togliere i trucioli

carteggiare

Soddisfatto del proprio lavoro, Momo ha messo a posto il cacciavite e si è messo a fare altro.

portacacciavite

Altri suggerimenti sono proposti da Elisa Pellegatta, titolare de La bottega di Mattia. Elisa organizza laboratori per bambini dove si lavora con il legno e mi ha permesso gentilmente di pubblicare le foto di alcuni lavori.

Queste composizioni sono state realizzate dai bambini nel laboratorio che Elisa ha tenuto presso la Fiera del bambino naturale , usando scarti di falegnameria, colla Vinavil e chiodini:

ph. credits: Marco Foglia
ph. credits: Marco Foglia

Pista delle biglie:

ph. credits: Marco Foglia
ph. credits: Marco Foglia

Tavola di compensato, occhielli a vite e corda:

14344753_10154122749089139_9199872883063272194_n

Infine un gioco semplice, ma di grande successo, costruito da Elisa per la gioia dei suoi bimbi di due e quattro anni, usato più e più volte: un tavolino dove sono stati praticati fori adatti a chiodi di diverse dimensioni, da avvitare e svitare.

14449823_10154122779684139_2003618640441623103_n

I bambini si divertono un mondo a lavorare con il legno. Provare per credere!

Incontriamoci nel gruppo facebook A che gioco giochiamo e scambiamoci le idee!